mercoledì, 24 Febbraio 2021
Home CONTROINFORMAZIONE Contro-Scienza: Medicina e Covid-19 San Giuseppe De Donno in "Silenzio Stampa" pensaci tu !

San Giuseppe De Donno in “Silenzio Stampa” pensaci tu !

San Giuseppe De Donno in “Silenzio Stampa” pensaci tu? Anche se il destino dei Santi, lo conosciamo bene. La vecchia “Sieroterapia” per combattere questa, a dir poco “strana influenza” polmonare da Covid-19? Al Giuramento di Ippocrate hanno sostituito il “Giuramento del Dollaro”, il paziente non più il fine, ma un mezzo per far soldi di Andrea Cometti  

Dovrebbe essere l’uomo del momento, lui si, da candidare al premio Nobel, perchè rischia di risolvere il caso Covid-19, invece!

Il primario dell’Ospedale di Mantova dott. Giuseppe De Donno è un grande medico, un grande Italiano (che rifiuta ponti d’oro dall’estero) ma, soprattutto un grande uomo: tutto umanità, vera scienza (al servizio del paziente) e tanta umiltà, cioè quell’ingrediente che distingue le “belle” persone dai fanfaroni! 

Classe 1967, mantovano di Curtatone il nostro Giuseppe, da non confondere con l’avvocato del popolo “Giuseppi” ha un curriculum “vero”, cristallino e da spavento: dal canonico 110 e lode alla laurea in medicina e chirurgia, alle specializzazioni con lodi ed encomi, fino a corsi internazionali, libri e convegni; uno insomma che sui banchi di scuola i compiti li passava e non certo li copiava, ma si sa, spesso nel nostro Paese la carriera, poi la fanno i secondi. 

Ebbene San Giuseppe De Donno, è un medico vecchio stampo, tutto “Casa, chiesa e corsia”, uno che il paziente lo deve ancora toccare con le mani, magari chiedendogli il fatidico “dica 33”, ma in questo periodo di “Pandemia” il Nostro ha avuto la cattiva intuizione di rispolverare la vecchia “Sieroterapia” per combattere questa, a dir poco “strana influenza” polmonare da Covid-19.

I risultati gli stanno dando ragione e alla grande, infatti tutto il mondo lo sta cercando, tutti vogliono la sua cura ma, in Italia, tranne che per i Carabinieri del Nas e per Bruno Vespa (facilmente in funzione del suo prossimo libro di Natale) De Donno è incredibilmente ignorato dai nostri giornaloni e Tv, e dai noiosissimi salotti radical-chic, per la verità già occupati da un plotoncino di sapienti colleghi.

Incaute sembrano siano state le sue dichiarazioni sulla “Sieroterapia” che: “da fastidio perché non è prodotto in laboratori farmaceutici e costa poco?“; e ancora: “è una terpia del popolo, perchè si basa sulla volontaria donazione di sangue“. Mentre Luca Zaia si sta organizzando con una “Banca dei guariti” per applicare la terapia in tutto il Veneto, De Donno misteriosamente si chiude in “Silenzio Stampa” dopo l’intervento a “Porta a Porta”, per’altro tagliato, anzi troncato di netto sul più bello dalla dea pubblicità: viva la Rai!

Cosa stia succedendo è facilmente immaginabile: se il mondo è oggi dominato dall’Oms di Bill Gates, di cui è il più grande finanziatore; in Italia i “Virologi” di regime e da salotto dettano semplicemente legge. E’ l’immarcescibile sistema dei “Baronati” universitari: un Circo Barnum in cui imperano gli sponsor “filantropici” delle multinazionali e che sia un dottorino di provincia a mandarli tutti a correre dietro le farfalle è semplicemente fantascienza, come sembra essere tutto questo carrozzone pandemico.

Al Giuramento di Ippocrate, poi hanno sostituito da tempo il “Giuramento del Dollaro”, il paziente non più il fine della medicina, ma un mezzo (per far soldi) e infine per il destino dei Santi, lo conosciamo bene, quasi nessuno è morto sul suo letto, Italiani sveglia!

Già pubblicato sul sito dell’Accademia Nuova Italia il 07 Maggio 2020

Del 15 Settembre 2020

Most Popular

Recent Comments