domenica, 13 Giugno 2021
HomeESTERILa traduzione integrale del discorso di Trump sulla possibile frode elettorale

La traduzione integrale del discorso di Trump sulla possibile frode elettorale

Osserviamo sbigottiti la censura nei confronti del Presidente in carica da parte dei maggiori mezzi d’informazione della più importante democrazia del pianeta. La traduzione del discorso di Trump sulla possibile frode elettorale. Traduzione a cura di Roberto Pecchioli

Mercoledì 2 dicembre, il presidente Trump si è rivolto al popolo americano dalla Casa Bianca con un discorso registrato. Ha denunciato a lungo le massicce frodi commesse dal partito democratico durante le elezioni presidenziali, con ampia grafica di supporto, mettendo sotto la lente d’ingrandimento i sei stati ancora controversi (Pennsylvania, Georgia, Michigan, Wisconsin, Nevada, Arizona), in cui sono in discussione icorsi, processi e udienze davanti ai tribunali.

Nonostante la censura della CNN e della maggior parte dei media americani, il discorso è già stato visto più di 10 milioni di persone su YouTube, Facebook e Twitter, ed è stato ampiamente ritrasmesso dalle reti televisive conservatrici (Newsmax, One American Network, NTD.).

Non sappiamo, ovviamente, se Trump abbia ragione. Osserviamo sbigottiti la censura nei confronti del Presidente in carica da parte dei maggiori mezzi d’informazione della più importante democrazia del pianeta. Nel merito, delle due l’una: o Donald Trump è il più volgare mentitore della storia politica americana, e allora dovrebbe essere processato e considerato un traditore per il discredito immenso che getta sul suo paese, o le sue rivelazioni sono vere, in tutto o in parte. Troppe circostanze sono talmente nette da non potere essere facilmente smentite, troppi lati oscuri persistono.

Al di là di chi abbia vinto davvero le elezioni americane, resta un dubbio gigantesco: esiste ancora la democrazia rappresentativa? Ci possiamo fidare delle elezioni, o il metodo e lo stesso principio democratico sono diventati una colossale farsa? In queste condizioni, le opposizioni che si battono contro il sistema vigente e persino le forze che hanno solo l’obiettivo di riformarlo, hanno ancora il diritto legale e sostanziale di sperare nella vittoria elettorale e di raggiungere il governo di uno Stato “democratico” ? La loro presenza serve solo come copertura per vincitori designati in anticipo, o per fornire legittimità formale a qualcosa che è il contrario della democrazia e dimostra la fine delle libertà e dello Stato di diritto?

Non abbiamo una risposta. Possiamo solo porre domande, almeno finché non impediranno anche questo. Per fornire uno strumento di riflessione, presentiamo la traduzione integrale del discorso di Donald Trump, davvero storico per gli enormi dubbi che solleva.

Il Discorso del Presidente Trump

Questo è forse il discorso più importante che abbia mai pronunciato.

Voglio fare il punto sui nostri attuali sforzi per smascherare la massiccia frode elettorale e le massicce irregolarità che hanno avuto luogo durante le elezioni del 3 novembre, ridicolmente lunghe. Avevamo quello che veniva chiamato il giorno delle elezioni. Ora abbiamo giorni, settimane e mesi di elezioni e molte cose brutte sono successe durante un periodo di tempo così lungo, in cui molti non hanno dovuto neppure dovuto dimostrare la loro identità per esercitare il nostro più grande privilegio, il diritto di votare.

In qualità di Presidente, non ho alcun dovere più alto che difendere le leggi e la Costituzione degli Stati Uniti. Ecco perché sono determinato a proteggere il nostro sistema elettorale, che oggi è sotto un attacco coordinato.

Per mesi prima delle elezioni presidenziali, siamo stati avvertiti che non dovevamo dichiarare una vittoria prematura. Ci è stato ripetutamente detto che ci sarebbero volute settimane, se non mesi, per determinare il vincitore, per contare le schede postali e verificare i risultati. Al mio avversario è stato detto di non partecipare alle elezioni, di non fare campagna elettorale. “Non abbiamo bisogno di te. Abbiamo pianificato tutto. Questa elezione è decisa. ” In effetti, si sono comportati come se sapessero già quale sarebbe stato il risultato. Era tutto molto, molto strano. Alcuni giorni dopo le elezioni, abbiamo assistito a uno sforzo orchestrato per indicare il vincitore anche se i voti erano ancora in corso di conteggio in molti stati chiave.  

Il processo costituzionale deve poter continuare. Sosterremo l’onestà del voto assicurando che ogni scrutinio legale venga conteggiato e che non venga conteggiato alcun voto illegale. Non si tratta solo di onorare i voti dei 74 milioni di americani che hanno votato per me, si tratta di garantire che gli americani possano avere fiducia in queste elezioni e in tutte le elezioni future.

Oggi descriverò in dettaglio alcune delle scioccanti irregolarità, abusi e frodi che sono venute alla luce nelle ultime settimane, ma prima di presentare solo una piccola parte delle prove che abbiamo scoperto – e abbiamo un sacco di prove – voglio spiegare la corrotta cospirazione che i Democratici sistematicamente hanno messo in atto per il voto per corrispondenza, che ha permesso di alterare i risultati, soprattutto negli Stati in bilico, in cui dovevano vincere. Ma non avevano idea che sarebbe stato così difficile, perché eravamo chiaramente in vantaggio in tutti gli “swing States”, più di quanto pensassero possibile.

Mentre la macchina politica democratica è nota da tempo per praticare la frode degli elettori, da Detroit a Filadelfia, Milwaukee e Atlanta, e in tanti altri posti, ciò che è cambiato quest’anno è la lotta, l implacabilità del Partito Democratico di stampare e spedire decine di milioni di schede a destinatari sconosciuti senza garanzie di alcun tipo. Ciò ha consentito il verificarsi di frodi e abusi su una scala mai vista prima. Usando la pandemia come pretesto, i politici e i giudici democratici hanno cambiato drasticamente le procedure elettorali pochi mesi e, in alcuni casi, poche settimane prima delle elezioni del 3 novembre.

I tribunali sono stati coinvolti molto raramente quando avrebbero dovuto esserlo costituzionalmente; vedrete che – mentre continuiamo a presentare le nostre denunce – ciò che è accaduto è del tutto errato dal punto di vista costituzionale e legale.

Molti stati, come il Nevada e la California, hanno inviato milioni di schede a tutti coloro che erano nelle loro liste di elettori. Sia che queste persone chiedessero o meno le schede, che fossero vive o morte, le ricevevano.

Altri stati, come il Minnesota, il Michigan e il Wisconsin, hanno istituito il voto universale per corrispondenza nel bel mezzo di un anno elettorale, inviando moduli di richiesta di voto per posta a tutti gli elettori registrati, indipendentemente da chi fossero. Questo colossale aumento del voto per corrispondenza ha aperto le porte a frodi di massa. È risaputo che le liste elettorali sono piene di persone che non hanno diritto di voto per legge, comprese quelle che sono morte, quelle che sono uscite dallo Stato e persino persone che non sono cittadini del nostro Paese.

Inoltre, le liste degli elettori sono piene di errori, indirizzi sbagliati, duplicati e molti altri problemi. Questo fatto non è contestato e non è mai stato contestato. Dozzine di contee nei principali Stati decisivi hanno più elettori registrati rispetto ai cittadini in età di voto, così come 67 contee del Michigan. Tutto questo è provato.

In Wisconsin, l’ufficio elettorale statale non ha potuto confermare la residenza di più di 100.000 persone, ma ha ripetutamente rifiutato di rimuovere quei nomi dalle sue liste elettorali prima delle elezioni. Sappiamo perché hanno fatto questo: perché erano elettori illegali. È ridicolo che nel 2020 non abbiamo modo di verificare l’idoneità di coloro che votano a un’elezione – e questa elezione è stata la più importante in assoluto – o di determinare chi sono, se vivono nello stato o perfino se sono cittadini statunitensi o meno. 

Abbiamo riscontrato gravi infrazioni o frodi palesi in tutti gli Stati decisivi, per un numero di voti superiore a quanti ne abbiamo bisogno per ribaltare i risultati dello Stato.

Ad esempio, in Wisconsin, dove eravamo molto avanti nella notte delle elezioni, alla fine abbiamo perso miracolosamente per 20.000 voti. Eravamo chiaramente in testa, e poi alle 3,42 del mattino [nella notte tra il 3 e il 4 novembre] c’è stata un’enorme quantità di voti, praticamente tutti per Biden. Da allora, tutti hanno cercato di capire da dove provenissero questi voti. Quindi, alle 3, 42 del mattino, quando stavo vincendo di gran lunga, sono diventato un perdente di misura. Questa è la cosa terribile che è successa in Wisconsin. Ma avremo molto più dei 20.000 voti necessari per invertire il risultato delle elezioni in questo stato.

Se abbiamo ragione sulla frode, Joe Biden non può essere presidente. Stiamo parlando di centinaia di migliaia di voti illegali. Stiamo parlando di numeri che nessuno ha mai visto prima. Ciò include schede che sono state registrate senza che gli osservatori repubblicani potessero verificarle, perché erano stati espulsi dalle aule di scrutinio.

Questo include anche le persone che sono venute a votare innocentemente il 3 novembre, tutti entusiasti di votare, orgogliosi di essere cittadini degli Stati Uniti d’America, ma quando hanno detto ” vorrei votare ” è stato risposto che non potevano farlo. “Ci dispiace”, è stato detto loro, “avete già votato per posta. Abbiamo ricevuto una votazione a vostro nome, quindi non potete più votare. ”      

Non sapevano cosa fare, e poiché non avevano nessuno con cui lamentarsi, la maggior parte se ne è andata trovando strano l’accaduto. Ma molti altri si sono lagnati con veemenza e nella maggior parte dei casi intendevano votare per Trump. In altre parole, sono andati a votare ed è stato detto loro che avevano già votato. Se ne sono andati, ora sono inorriditi e hanno perso ogni rispetto per il nostro sistema elettorale. Questo è successo decine di migliaia di volte in tutto il paese. Questo mostra quanto fossero disperati i Democratici. Hanno compilato migliaia di schede false per gli elettori, senza nemmeno sapere se quegli elettori si sarebbero presentati per votare di persona. Quando sono arrivati, hanno detto: ” Scusa, hai già votato. ”   

Oltre a tutto ciò, c’è una società che è molto sospetta. Il suo nome è Dominion, e se avete avuto accesso al sistema per il voto presso di loro, quando premevi il pulsante per Trump, il voto andava a Biden. Che cos’è questo sistema? Dobbiamo tornare alle schede cartacee. Forse ci vuole più tempo, ma l’unico sistema sicuro è la carta. 

Ad esempio, in una contea del Michigan [Antrim], che utilizzava macchine Dominion, hanno scoperto che quasi 6.000 voti erano stati erroneamente trasferiti da Trump a Biden,  e questa è solo la punta dell’iceberg. In questo caso li abbiamo colti sul fatto, ma quanti altri casi si sono verificati? Ce ne sono altre centinaia in tutto il paese? Ce ne sono migliaia? Hanno affermato che era solo un “glitch“, un picco di voti improvviso, inaspettato, ma abbiamo riscontrato molti “glitch” quella notte.   

Il 96% delle donazioni fatte a partiti politici da Dominion sono andate ai Democratici, non è una sorpresa. E dove vengono contati i voti? Sembra che siano contati all’estero, non negli Stati Uniti. Dominion è un disastro. I funzionari elettorali del Texas hanno ripetutamente vietato l’installazione di macchine Dominion nel loro stato, a causa dei loro difetti di sicurezza e della mancanza di protezione contro errori e frodi. Ogni distretto che utilizza macchine Dominion deve essere attentamente monitorato e indagato, e non solo per il futuro. 

Per ora siamo preoccupati per il presente e per quello che è successo in queste elezioni che abbiamo vinto senza dubbio. Sotto la mia guida, i repubblicani hanno guadagnato altri 16 seggi alla Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti, cosa che non avrebbero dovuto succedere secondo i sondaggi. Avremmo dovuto perdere molti seggi e invece abbiamo vinto 16 seggi alla Camera dei Rappresentanti e un’imminente elezione [in Georgia] determinerà se manterremo il controllo del Senato. Nessuno in tutto il paese e nemmeno a Washington si aspettava l’enorme successo che abbiamo avuto alla Camera dei rappresentanti o l’enorme successo che abbiamo avuto finora al Senato.

È statisticamente impossibile che la persona – io – che ha guidato la campagna negli Stati Uniti, abbia perso mentre localmente i repubblicani hanno vinto. I più grandi sondaggisti – non quelli che hanno falsamente annunciato che avremmo perso il Wisconsin di 17 punti – i veri sondaggisti giusti e onesti, ci hanno detto: ” Non possiamo capire cosa sia successo. Non è mai successo prima. Hai guidato il tuo gruppo alla vittoria e sei l’unico ad aver perso. Non è possibile. ”   

Il presidente della Camera dei rappresentanti di un certo Stato mi ha detto: ” Presidente, mi aspettavo di perdere il mio seggio, e invece, grazie a te, grazie alla tua incredibile campagna e a tutte le tue manifestazioni elettorali con decine di migliaia di partecipanti, abbiamo ottenuto un’enorme vittoria. Ma sebbene tu sia molto più popolare di me, ho ottenuto molti più voti di te e non è possibile che sia accaduto. C’è qualcosa di sbagliato. ”   

Vi dirò cosa c’è che non va: è una frode elettorale. Prendiamo ad esempio il Michigan: alle 6, 31 [la notte tra il 3 e il 4 novembre], ci fu un’improvvisa fuoriuscita di 149.772 voti. Stavo vincendo di molto, poi all’improvviso, boom, sono passato dalla vittoria netta alla sconfitta di misura. Detroit è corrotta. Ho molti amici a Detroit, sanno che Detroit è totalmente corrotta. 

In Georgia, il recente riconteggio è inutile, perché non ci permettono di controllare le firme [sulle buste delle schede elettorali per posta], e se non si possono verificare le firme, non si troverà la frode. Ma in Georgia abbiamo un Segretario di Stato e un Governatore che si sono opposti alla verifica delle firme. Chiedete loro perché lo stanno facendo. Se non si verificano le firme, si ricontano le stesse schede e non ha senso. Quando potremo guardare le firme sulle buste, scopriremo che diverse migliaia di persone hanno votato illegalmente.

I Democratici hanno truccato queste elezioni dall’inizio. Hanno usato la pandemia del virus cinese come pretesto per inviare decine di milioni di schede in tutto il paese, che sono la fonte della maggior parte delle frodi, una frode che il mondo intero può vedere, e nessuno è più felice in questo momento della Cina.

Molte persone hanno ricevuto due, tre o anche quattro schede. I voti sono stati inviati a migliaia ai morti. In effetti, molte persone decedute hanno compilato le richieste di voto e poi hanno votato, il che è anche peggio. E alcune di queste persone sono morte da 25 anni.

Milioni di voti sono stati espressi illegalmente solo negli Stati decisivi, quindi i risultati di ciascuno Stato devono essere immediatamente ribaltato. Alcuni dicono che è un provvedimento troppo severo. Ebbene, questo significa che dovremmo creare un precedente e che dovremmo accontentarci di eleggere un presidente i cui voti sono stati fraudolenti? 

No, questo significa che l’elezione deve essere annullata e tutti lo sanno. I [media] hanno visto le prove, ma non vogliono parlare del disastro che è stato l’elezione, un disastro totale. Ma dimostreremo tutto questo, e spero che i tribunali, e in particolare la Corte Suprema degli Stati Uniti, riconosceranno che abbiamo ragione e spero che facciano ciò che è giusto per il nostro paese, perché il nostro paese non può accettare questo tipo di elezione. Potremmo dire, passiamo alle prossime elezioni, ma non è accettabile, dobbiamo anche guardare al nostro passato.

Ho vinto facilmente in ciascuno dei 6 stati contestatimolto facilmente la notte delle elezioni. Abbiamo trovato centinaia di migliaia di voti fraudolenti, molto più di quanti ce ne servono per vincere, molti più di quanto la legge richiede. I media lo sanno, ma non vogliono parlarne. In effetti, rifiutano categoricamente di parlare di queste frodi perché conoscono il risultato, se lo fanno. Anche quello che dico ora sarà denigrato e calunniato, ma va bene così. Continuo ad andare avanti perché rappresento 74 milioni di persone e anche tutte le persone che non hanno votato per me.

La truffa del voto per corrispondenza è l’ultima macchinazione dei Democratici, che per quattro anni hanno cercato di invertire i risultati delle elezioni del 2016. I nostri avversari hanno dimostrato più volte di essere pronti a dire qualsiasi cosa e fare qualsiasi cosa per tornare al potere.

Le forze corrotte che registrano i voti degli elettori morti e riempiono le urne sono le stesse che da quattro anni portano avanti uno dopo l’altro schemi fraudolenti contro di me. Queste persone si oppongono al nostro movimento perché mettiamo l’America al primo posto. Non stanno mettendo l’America al primo posto, mentre noi restituiamo il potere al popolo americano. Queste persone non vogliono Prima l’America, vogliono solo il potere per se stesse. Vogliono diventare ricchi, ecco perché non mi vogliono come presidente. Non vogliono spararmi, vogliono sparare a tutti noi. Non possiamo lasciarglielo fare.

Da quando ho annunciato [nel 2015] che ero candidato alla presidenza, sono stato oggetto di indagini che non si sono mai fermate. Sono andati avanti per quattro anni, e li ho vinti tutti, li ho battuti tutti. C’era la menzogna sulla collusione con la Russia, la bufala dell’impeachment e molto altro.

Robert Mueller ha speso 48 milioni di dollari dei contribuenti indagando su di me per due anni e mezzo, ha emesso oltre 2.800 citazioni in giudizio, eseguito quasi 500 mandati di perquisizione, emesso 230 ordini di divulgazione e ha condotto 500 interrogatori di testimoni, tutto nel tentativo di buttarmi giù, e alla fine non ha trovato collusione, assolutamente nessuna.

Tutto è stato esaminato. Un mio amico, che è molto intelligente, ha detto: ” Sei stato oggetto di indagini più di chiunque nel mondo. E il fatto che tu ne sia uscito completamente pulito significa che probabilmente sei la persona più pulita di questo paese. ”   

Alcuni membri di questa amministrazione, ma fortunatamente non tutti, sono stati attaccati e calunniati. E ora se ne sono andati. Nessuno sa cosa sia successo. Perché non sono attivi? Perché non sono coinvolti? La corruzione è dilagante. Ma non ce la facevano più. Sono stati minacciati dai Democratici e si sono dette cose orribili su di loro , mentre sono brave persone.  

Se guardi tutte le bugie e tutti gli atti illegali compiuti da così tante persone nel loro desiderio di distruggere il Presidente degli Stati Uniti, devi dire a te stesso che dovrebbe esserci una sanzione. La cosa più difficile è spiegare perché tutte quelle persone che sono state sorprese a spiare la mia campagna [nel 2016 e nel 2017] non sono state punite. Questo non è mai successo prima e non dovrebbe mai più accadere a un presidente degli Stati Uniti.

La frode elettorale che abbiamo scoperto nelle ultime settimane è schiacciante. Quando vedono le prove, tutte le persone dicono: “Accidenti, le prove sono schiaccianti, ma è troppo tardi per cambiare il corso di un’elezione, è troppo tardi per cambiare il risultato. ”  

In effetti, c’è ancora molto tempo per certificare il vero vincitore di queste elezioni ed è per questo che ci battiamo. Quando vediamo tutta questa frode, tutti questi voti fasulli, non possiamo lasciare che qualcun altro rubi quell’elezione. In tutto il paese, le persone sono scese in piazza con i cartelli “Stop the Steal, fermiamo il furto”.

Per capire come affrontare questa frode, è importante conoscere i problemi del voto per corrispondenza. Pennsylvania, Michigan, Nevada, Georgia, Arizona e la maggior parte degli altri stati hanno permesso a chiunque di ricevere una scheda elettorale per corrispondenza e votare senza mostrare un documento d’identità.

La maggior parte degli americani sarebbe scioccata nell’apprendere che nessuno Stato nel paese verifica che gli elettori abbiano la cittadinanza statunitense per votare alle elezioni federali. È una vergogna nazionale. Nessun altro paese avanzato conduce le elezioni in questo modo. Molti paesi europei hanno istituito importanti restrizioni al voto per corrispondenza, perché ne hanno riconosciuto il potenziale quasi illimitato di frode. Su 42 paesi europei, tutti tranne due vietano completamente il voto per corrispondenza per le persone che risiedono all’interno del paese o richiedono a coloro che necessitano di schede elettorali di presentare un’identità certificata.

Durante i tentativi dei Democratici di aumentare drasticamente il voto per corrispondenza, i leader del Partito Democratico hanno anche lavorato febbrilmente per rimuovere tutte le misure di protezione dalle frodi, come la verifica della firma e la verifica dell’indirizzo e dell’identità dell’elettore.

Queste non sono le azioni di persone che vogliono elezioni eque, queste sono le azioni di persone che vogliono rubare un’elezione e che fanno di tutto per creare frodi. L’unico motivo concepibile per cui ti opponi a misure di buon senso per verificare la legalità del voto è che stai cercando di incoraggiare, facilitare, sollecitare o commettere frodi.

È importante che gli americani comprendano che questi cambiamenti distruttivi alle nostre leggi elettorali non erano una risposta necessaria alla pandemia. La pandemia ha semplicemente dato ai Democratici una scusa per fare quello che avevano cercato di fare per molti, molti anni. In effetti, il primissimo disegno di legge introdotto dai Democratici quando Nancy Pelosi divenne presidente della Camera dei rappresentanti [un anno prima del coronavirus], era un tentativo di rendere obbligatorio il voto postale universale ed eliminare le misure di controllo come la verifica dell’identità degli elettori, che è necessaria.

Distruggere l’integrità delle nostre elezioni è stata la priorità numero uno dei Democratici per una semplice ragione: volevano rubare le elezioni presidenziali del 2020. Tutti gli sforzi dei Democratici per espandere il voto per corrispondenza hanno consentito la frode sistematica e pervasiva che ha avuto luogo durante queste elezioni.

In Pennsylvania, grandi quantità di schede postali sono state registrate illegalmente senza la presenza dei nostri osservatori. Sono stati cacciati dall’edificio e hanno cercato di vedere cosa stava succedendo all’interno, ma non avevano modo di vedere perché le finestre erano state sigillate. C’è solo una possibile ragione per cui i democratici corrotti si sono opposti alla trasparenza nel conteggio: è perché volevano nascondere attività illegali. 

È un fenomeno palese e imperdonabile. Ed è un danno irreversibile a contaminare l’intera elezione. Questo modo senza precedenti di escludere i nostri osservatori si è verificato nelle città governate dai democratici e in tutti gli stati altalenanti del paese.

Ecco alcuni dei fatti aggiuntivi che abbiamo scoperto. Molti elettori in tutta la Pennsylvania hanno ricevuto due schede per posta e molti altri hanno ricevuto schede per posta che non avevano mai richiesto. E si sono rivelati, per la maggior parte, democratici.

Nella contea di Fayette, in Pennsylvania, diversi elettori hanno ricevuto schede precedentemente compilate. Non sapevano cosa fosse successo. Nella contea di Montgomery, in Pennsylvania, un osservatore di sondaggi ha sentito gli addetti alle elezioni dire agli elettori non registrati di tornare più tardi per provare a votare sotto un altro nome.

Nel Michigan, gli addetti alle elezioni nella città di Detroit hanno esortato gli elettori a votare per i democratici, accompagnandoli alla cabina elettorale per vedere per chi votavano, violando la legge e l’irrinunciabile principio del voto segreto. Un addetto alle elezioni ha rivelato di essere stato incaricato di non richiedere alcun documento di identità e di non verificare le firme. Gli è stato anche detto di retrodatare illegalmente decine di schede ricevute dopo la scadenza. Si stima che migliaia e migliaia di schede siano state indebitamente retrodatate da molti altri dipendenti.

Anche altri testimoni a Detroit hanno visto gli addetti alle elezioni contare le stesse schede più volte e duplicare illegalmente le schede. Un osservatore ha testimoniato di aver visto intere scatole di schede elettorali tutte recanti la stessa firma.

Un altro osservatore a Detroit ha testimoniato sotto giuramento di aver visto innumerevoli schede elettorali che portavano nomi che non erano nella lista degli elettori, e poi ha visto gli addetti alle elezioni inserire false date di nascita nel sistema, al fine di conteggiare illegalmente i voti.

Un altro testimone ha certificato sotto giuramento che dopo che i funzionari elettorali hanno annunciato che erano stati registrati gli ultimi voti per corrispondenza, è arrivato un nuovo lotto di decine di migliaia di schede, molte senza busta, tutte per i Democratici.

Anche a Detroit, in molti distretti, ci sono stati più voti espressi che elettori registrati.

In Wisconsin, un numero record di elettori è stato classificato come “invalido a tempo indeterminato”, uno status riservato ai disabili gravi e agli anziani, che consente loro di votare senza mostrare alcuna identificazione. L’anno scorso, quella categoria comprendeva 70.000 persone in tutto lo stato. Quest’anno, il numero è salito miracolosamente a 250.000, dopo che i funzionari elettorali di Milwaukee e della contea di Dane – che sono tra i luoghi più corrotti del nostro paese – hanno esortato i cittadini a registrarsi in modo errato.

In Georgia, nove osservatori hanno testimoniato di aver visto innumerevoli schede per corrispondenza senza pieghe, dimostrando che quelle schede non sono arrivate in buste come richiesto. Un esperto di sondaggi nella contea di Fulton ha stimato che circa il 98% del gran numero di schede aperte che ha visto erano per Biden. Inoltre, migliaia di schede elettorali sono state scoperte in chiavette USB nelle contee di Floyd, Fayette e Walton settimane dopo le elezioni, e quelle schede provenivano principalmente da elettori di Trump.

In Arizona, il procuratore generale ha annunciato che le schede erano state rubate dalle cassette postali.

In Nevada, nella contea di Clark [Las Vegas], dove risiede la maggior parte degli elettori dello stato, la macchina per il controllo delle firme era stata manomessa per consentire il conteggio di un gran numero di schede, che altrimenti non sarebbero mai state accettate. Questa macchina era stata impostata sul livello di rilevamento più basso. Secondo un rapporto, al fine di testare [il malfunzionamento di] questa macchina, nove elettori nella contea di Clark hanno votato con firme intenzionalmente errate e otto dei nove scrutini sono stati accettati e contati.

Uno dei segni più significativi di frode diffusa è il tasso di rigetto estremamente basso delle schede elettorali per corrispondenza in molti stati. In tutti gli Stati decisivi il numero di schede respinte è stato notevolmente inferiore rispetto alle elezioni precedenti. In Georgia, appena lo 0,2% delle schede per posta è stato respinto. In altre parole, quasi nessuna scheda è stata respinta, mentre era stato respinto nel 2016 il 6,4% delle schede.

Abbiamo assistito a casi simili in Pennsylvania, Nevada e Michigan. I voti non sono stati respinti soprattutto nelle zone controllate dai Democratici. Queste irregolarità sono inspiegabili a meno che non vi sia uno sforzo deliberato per accettare votazioni illegali o fraudolente.

In Pennsylvania, il Segretario di Stato e la Corte Suprema dello stato hanno sostanzialmente abolito i requisiti di verifica della firma poche settimane prima delle elezioni, in violazione della legge. Il motivo è chiaro: i democratici non hanno voluto verificare le firme perché sapevano che le schede non erano state compilate dagli elettori a nome dei quali erano state espresse. In altre parole, le persone che li hanno compilati non avevano niente a che fare con i nomi sulla scheda elettorale. 

In queste circostanze, un semplice riconteggio delle schede non può rilevare la frode. L’unico modo per determinare se c’è stato un voto onesto è condurre una revisione completa delle buste negli Stati interessati. Scopriremmo che molti di loro, decine di migliaia, hanno firme fraudolente. È necessario un controllo legale completo per garantire che solo le schede elettorali legali degli elettori legalmente registrati siano incluse nel conteggio finale.

Questa elezione ha provocato una massiccia frode elettorale diversa da qualsiasi cosa vista prima. Questa elezione è stata truccata. Lo sanno tutti. Non mi dispiace perdere un’elezione, purché sia ​​stata un’elezione giusta ed equa. Quello che rifiuto è che un’elezione venga rubata al popolo americano. Questo è ciò per cui stiamo combattendo. Non abbiamo scelta, dobbiamo combattere.

Abbiamo già le prove ed è molto chiaro. Molti media, e persino giudici, si sono finora rifiutati di ammetterlo, pur sapendo che era vero. Sanno chi ha vinto le elezioni, ma si rifiutano di dire: ” Avete ragione”. Il nostro Paese ha bisogno che qualcuno dica: ” Avete ragione “.      

In conclusione, sono pronto ad accettare qualsiasi risultato elettorale corretto, e spero che lo sia anche Joe Biden. Abbiamo già trovato decine di migliaia di schede fraudolente più che sufficienti per invertire i risultati in tutti gli Stati di cui stiamo parlando.

Questa è l’elezione per la più alta carica nel paese più straordinario nella storia del mondo. Qualsiasi americano ragionevole dovrebbe essere in grado di concordare, sulla base di ciò che abbiamo già rivelato, che abbiamo bisogno di un’analisi sistematica delle schede per corrispondenza. Questo è il minimo che dobbiamo esigere.

Non si tratta solo della mia campagna, anche se ha molto a che fare con chi sarà il vostro prossimo presidente. Si tratta di ripristinare la fede e la fiducia nelle elezioni americane. Riguarda la nostra democrazia e i sacri diritti per i quali generazioni di americani hanno combattuto, sono stati feriti e sono morti. Niente è più urgente o più importante.

Gli unici voti che dovrebbero contare in queste elezioni sono quelli degli elettori idonei che sono cittadini del nostro paese, che risiedono negli Stati in cui hanno votato e che hanno legalmente votato prima della scadenza legale. Inoltre, non dobbiamo mai più svolgere elezioni in cui non esista un sistema affidabile e trasparente per verificare l’idoneità, l’identità e l’indirizzo di ogni persona che vota.

Molte persone intelligenti si sono congratulate con me per tutto ciò che abbiamo fatto: i più grandi tagli fiscali della storia; i tagli normativi più significativi della storia; abbiamo ricostruito il nostro esercito; ci siamo presi cura dei nostri veterani militari come nessuno aveva fatto prima; abbiamo creato la Space Force ; E altro ancora. Ma queste persone hanno detto: “per quanto grandi e importanti siano questi risultati, il più grande risultato della sua presidenza sarà esattamente ciò che sta facendo adesso: ripristinare l’integrità delle elezioni nella nostra nazione. ”          

Questa è la cosa più importante. Se non eliminiamo la frode, la terribile e orribile frode che ha avuto luogo nelle elezioni del 2020, non avremo più alcun paese.

Con la determinazione e il sostegno del popolo americano, ripristineremo l’onestà e l’integrità delle nostre elezioni. Ripristineremo la fiducia nel nostro sistema di governo.

Grazie. Dio vi benedica. Dio benedica l’America “.

Del 09 Dicembre 2020

Most Popular

Recent Comments