sabato, 18 Settembre 2021
HomeECONOMIASpese domestiche: dalle assicurazioni alle bollette, ecco come risparmiare

Spese domestiche: dalle assicurazioni alle bollette, ecco come risparmiare

Ogni mese le famiglie italiane si trovano a dover far fronte a molte spese necessarie per gestire le forniture e le utenze collegate alla propria abitazione. Le spese domestiche sono varie e non possono essere evitate, per questo motivo sempre più persone sono molto attente nell’individuare sul mercato delle tariffe convenienti che permettano alla propria famiglia di risparmiare. In questo senso la liberalizzazione del mercato ha offerto a queste persone un aiuto prezioso.

A prima vista può sembrare tutt’altro che facile districarsi in queste scelte che riguardano molti aspetti, come ad esempio: l’adsl, le forniture di luce e gas, le assicurazioni delle auto o di altri mezzi di trasporto, la scelta di un buon conto corrente o la sottoscrizione di una carta di credito, così come una polizza sulla vita o la scelta di un mutuo. Questi sono soltanto alcuni esempi di come le spese possano sommarsi tra loro e diventare un vero fardello per l’economia familiare.

Ecco perché negli ultimi anni sempre più italiani sono diventati esperti nel ricercare le migliori offerte del momento, così da ottenere nelle bollette un reale risparmio che incide positivamente a fine mese. Anche un risparmio di pochi euro su ogni singola voce di spesa può risultare infatti molto utile e produttivo a fine anno.

Come trovare tariffe convenienti

La ricerca di una tariffa conveniente per un’assicurazione o per la scelta di una fornitura di luce e gas, può essere facilitata notevolmente da un portale di comparazione come, ad esempio, Chescelta.it. Questo sito offre guide utili che aiutano l’utente confrontare le caratteristiche, i vantaggi e le funzionalità di diverse soluzioni pensate per ottimizzare le spese domestiche.
Purtroppo in tutti i settori non esiste un fornitore o una compagnia migliore in assoluto ma tutte le proposte commerciali dipendono dall’andamento del momento e dalle condizioni sottoscritte dal cliente.

Alcuni fornitori però presentano delle tariffe che possono essere molto convenienti per alcune famiglie e che rappresenterebbero invece una spesa totalmente inutile per altre.
Un esempio classico di questa circostanza è dato dalla tariffa bioraria per l’elettricità. Questa può essere molto conveniente se sottoscritta da una famiglia i cui membri tendono ad essere generalmente poco presenti in casa durante le ore diurne (quelle del mattino e del primo pomeriggio), mentre risulterà altamente sconveniente per chi invece è generalmente in casa per molte ore al giorno. La scelta di una tariffa adatta alla propria famiglia può essere facilmente fatta grazie ad un portale di comparazione realizzato da esperti del settore.

Alcuni aspetti da ricordare

Prima di tutto è importante ricordare che una tariffa non è per sempre. Di conseguenza è sempre fondamentale prendersi un po’ di tempo per controllare la durata di una particolare offerta nel contratto o gli eventuali vincoli presenti. Il tutto con la consapevolezza che quelle che possono essere delle ottime condizioni oggi, potrebbero non esserlo tra un anno. Soprattutto visto e considerato che:
• Il mercato presenta molte offerte del momento;
• Le condizioni e i costi possono variare dopo un periodo di tempo;
• Sarebbe bene leggere attentamente i contratti;
• Occorre considerare anche eventuali costi nascosti;
• Il mercato libero consente di cambiare spesso senza particolari vincoli di tempo.

Per tutte queste ragioni è importantissimo valutare bene il contratto o almeno il riepilogo di esso contenuto negli articoli di comparazione. Dopo di che, conoscendo bene le tariffe applicate, di tanto in tanto può essere utile effettuare un nuovo controllo con lo scopo di verificare se nel frattempo fossero uscite nuove offerte con condizioni particolarmente convenienti.

Le offerte che solitamente prevedono un prezzo basso iniziale per un certo periodo di tempo, ad esempio per un anno o per diciotto mesi, possono essere perfette per chi per attitudine personale non ha difficoltà a cambiare spesso operatori, compagnie assicurative o i gestori per le forniture. Così da procedere con una nuova sottoscrizione, e magari con una nuova offerta, allo scadere del tempo promozionale. Per chi invece preferisce non occuparsi spesso di questi aspetti può essere meglio scegliere una volta per tutte una buona tariffa fissa.

Foto dall’archivio de “Il Corriere delle Regioni”

Vedi anche: https://www.pordenoneoggi.it/

Del 13 Febbraio 2021

Most Popular

Recent Comments