martedì, 19 Ottobre 2021
HomeNEWS REGIONISan Marino riapre: “Grazie Sputnik !”

San Marino riapre: “Grazie Sputnik !”

di Andrea Cometti

C’è in pieno territorio italiano, tra Emilia-Romagna e Marche, a due passi da Rimini una piccola oasi di “sovranità” in cui da lunedì riaprono i ristoranti e il “coprifuoco” sta per essere gradualmente archiviato: si chiama Serenissima Repubblica di San Marino.

Questi italiani “anomali” dopo i vergognosi tira e molla della Ue, hanno puntato tutto, come il “Freistaat Bayern” stato federato tedesco della Baviera e l’Ungheria di Orban sul vaccino russo Sputnik, ricevendo 37mila dosi: da lunedì potranno prenotarsi tutti i maggiorenni senza differenziazione di fasce di età, obbiettivo immunizzazione entro maggio con il 70% della popolazione vaccinata.

Il Governo sammarinese ha predisposto che dal 26 aprile sarà abolito il coprifuoco, promulgando un nuovo decreto che rimarrà in vigore fino al primo maggio e introduce tutta una serie di misure graduali per allentare le restrizioni alla mobilità interna e alle attività commerciali, per cui dal 26 aprile tutti al cinema e al teatro: si ricomincia finalmente a vivere!

Lo Sputnik, con l’invidia dell’opposizione locale, è stato accolto con entusiasmo dalla popolazione sammarinese, ha dichiarato il responsabile sanitario della Repubblica, che “stranamente” è anche un medico.  

Il confuso Salvini è arrivato a proporre al suo nuovo capo Mario Draghi di allargare la possibilità di vaccinarsi con l’elisir dell’ex amico Vladimir Putin, per le popolazioni “italiche” confinanti, veti delle grandi case farmaceutiche Usa permettendo: si preannunciano viaggi di devoti pellegrini con l’abbinata Sputnik-Loreto?

La Sardegna non è San Marino: per noi italioti senza Speranza l’incubo continua!

Foto dall’archivio de “Il Corriere delle Regioni”

Del 12 Aprile 2021

Most Popular

Recent Comments