mercoledì, 27 Ottobre 2021
HomeNORD-ESTIl discorso del “Bancale”: uscire dalle Catacombe?

Il discorso del “Bancale”: uscire dalle Catacombe?

In mille alla manifestazione “per la libertà” con il “medico di campagna” Riccardo Szumski e il filosofo “contro-corrente” Francesco Lamendola di Andrea Cometti

In pieno clima “pandemico”, pur relegati dalle autorità locali fuori dal centro storico e con i relatori appollaiati sopra un paio di “Bancali” improvvisati, in perfetto stile “Speakers’ Corner di Londra”, ha avuto grande successo la manifestazione “per la libertà” svoltasi ieri a Conegliano, con oltre mille persone convenute all’evento per manifestare la contrarietà alle restrizioni imposte dal governo Draghi.

Il sindaco dott. Riccardo Szumki arringa la folla accorsa a Conegliano

Dopo l’introduzione di Devis Bonaldo, a prendere la parola è stato “a furor di popolo” il dottor Riccardo Szumski nel doppio ruolo di sindaco e medico della vicina Santa Lucia di Piave, che con lo slogan: «Noi dobbiamo r-esistere a quella che appare una dittatura sanitaria» ha ben illustrato le cure che ha applicato in questi mesi di “pandemia”; seguito poi, dal dr. Marco Piccoli esperto di comunicazione e dall’atteso filosofo Francesco Lamendola, che ha evidenziato alcuni aspetti paradossali della “clausura coatta” imposta agli italiani dai nostri governanti: «La classe politica, gran parte degli scienziati, i giornaloni della grande stampa e la cultura stessa con la scuola e l’Università sono ormai in gran parte a libro paga della grande finanza”, ha chiosato il professore di Pieve di Soligo: ”Vogliono il transumanesimo, lo stravolgimento della realtà, la perversione morale, ci vogliono togliere le libertà per rubarci l’anima, questa è la vera battaglia: una battaglia soprattutto spirituale”, evidenziando anche il servilismo del “signore vestito di bianco” in presenza di vaccini ottenuti con feti umani abortiti e chiudendo l’intervento evidenziando che: “A rischio è la nostra umanità: vogliono tenerci in questa condizione per sempre, dobbiamo fare appello alla nostra “ragione naturale” e al buon senso, tornare alla “verità” per acquisire consapevolezza e coscienza critica».

Il filosofo prof. Francesco Lamendola

Dopo tanti decreti limitativi delle libertà personali e coprifuochi, finalmente, un pomeriggio in “semilibertà vigilata”, vista la numerosa presenza di forze dell’ordine, peraltro in atteggiamento di “silenzioso assenso”: tante famiglie, poche mascherine e la comune speranza di tornare presto a “vivere” con una domanda segreta: riusciremo finalmente ad uscire dalle Catacombe?

Del 19 Aprile 2021

Most Popular

Recent Comments