sabato, 25 Settembre 2021
HomeNEWS REGIONISpegnere la televisione e non leggere i giornali mainstream? di Claudio Martinotti...

Spegnere la televisione e non leggere i giornali mainstream? di Claudio Martinotti Doria

Sono vent’anni che consiglio di spegnere la televisione e non leggere i giornali mainstream di Claudio Martinotti Doria

Consultando il mio archivio ho potuto constatare che già a cominciare da una ventina di anni fa consigliavo ai miei lettori di spegnere la televisione e smettere di leggere i giornali, cioè di evitare i mass media mainstream, altrimenti sarebbero stati loro a spegnere voi, il vostro cervello.

Il consiglio ha raggiunto l’apice una decina di anni fa, poi via via ho ridotto l’insistenza perché i dati statistici mi confortavano, sempre meno persone guardavano la tv e leggevano i giornali, sembrava un trend irreversibile, fino alla presunta pandemia e alla dispotica e distopica gestione della stessa.

La gente posta agli arresti domiciliari a causa dei lockdown ha ripreso ad accendere la tv e informarsi tramite i media mainstream ed è stato un errore catastrofico, perché si è fatta ingannare con gravi ripercussioni sulla qualità della propria vita, da tutti i punti di vista, compresa la salute, sia fisica che mentale.

I mass media sono divenuti mezzi di propaganda, mistificazione e manipolazione completamente controllati dall’élite dominante, cioè da Big Pharma, Big Tech, le grandi banche d’affari, ecc., e il tutto si riconduce a poche decine di grandi dinastie mondiali che detengono quasi tutta la ricchezza esistente sul pianeta e di conseguenza controllano gli Stati (non tutti ma quelli Occidentali certamente), corrompono e condizionano chiunque a qualsiasi livello e se è incorruttibile (capita raramente ma capita) viene suicidato o incidentato o semplicemente sparisce, non se ne sa più nulla.

Non deve sorprendere che i giornalisti e personaggi famosi siano i loro servi, o se vogliamo le loro prostitute, il giornalismo italiano ormai è orofecale, per usare un tenero eufemismo, evidentemente non provano più vergogna e sono privi del senso del pudore e della decenza, arrivando a negare l’evidenza sapendo di causare gravissime ripercussioni sui loro lettori e ascoltatori. Il loro cinismo è ormai illimitato.

Non si salva neppure il giornalismo locale, anche se pubblica qualcosa in più rispetto a quello nazionale, come i morti da vaccino, notizie troppo gravi e che circolano tra le persone con il passaparola e quindi i giornali locali non possono negare l’evidenza nascondendole. Ma lo fanno in ordine sparso e asettico, parandosi il culo il più possibile, per il semplice fatto che anche i giornali locali sono posseduti da quelli grandi e quindi dipendono sempre dalla catena di comando verticale.

E’ come una tela tesa da ragni invisibili, impossibile non finire intrappolati, ed esattamente come il ragno anche le vittime predestinate ricevono una puntura del cui contenuto non sanno nulla, tranne che causa fin da subito reazioni avverse anche gravi. I dati ufficiali europei da soli fanno giù accapponare la pelle, figuriamoci se avessimo quelli reali, perché è risaputo che solo una minima parte dei medici dedica le ore che sarebbero necessarie per inviare una segnalazione di reazioni avverse all’agenzia europea preposta. E mi riferisco ovviamente ai medici onesti, quelli disonesti continuano ad affermare che il vaccino è innocuo e sicuro e ti protegge dal rischio di ammalarti di COVID-19.

La maggior parte dei medici rinuncia alle segnalazioni di reazioni avverse o non è disposto a farlo in partenza.  

Chi pensa che i casi di reazioni avverse siano pochi casi isolati è un ingenuo totalmente disinformato, stando ai soli dati ufficiali istituzionali dell’UE abbiamo un caso di reazioni avverse gravi ogni cento vaccinati, soprattutto dopo la seconda dose, e si parla di farne una terza e poi una quarta.

Per reazioni avverse gravi, lo già scritto varie volte, mi riferisco a paralisi, ictus, trombosi, infarti, cecità, sordità, ecc., reazioni che rendono spesso la vittima un infermo non più autosufficiente. E nessuno risarcirà le vittime, perché il vaccino non è obbligatorio e in teoria ognuno ha accettato spontaneamente di farlo (anche se sotto ricatto) e inoltre ha firmato il consenso informato e quindi ha volontariamente accettato di fare da cavia a una terapia sperimentale di massa.

E siamo solo all’inizio, nei prossimi mesi vedremo quali altre sorprese riserverà l’intruglio genico sperimentale (OGM) nel medio e lungo termine, tramite gli ossidi di grafene che contiene e la famigerata proteina spike, un vero e proprio killer biologico oltre a svariate altre sostanze ancora ignote ma altamente probabili, quali nanomolecole biotech, metalli pesanti, ecc..

Ancora adesso mi domando come ci sia potuto fidare del governo italiano, dei media mainstream e di Big Pharma. Ma forse è meglio non chiederselo, ormai è tardi, e chi è cascato nella trappola se è uno stupido spera di rivalersi su coloro che non ci sono cascati (mal comune mezzo gaudio), quelli intelligenti invece si pongono dei dubbi e iniziano a sentire serpeggiare un insidiosa paura per le conseguenze della loro scelta, man mano che le ricerche “scientifiche” non “complottiste” vengono pubblicate (su riviste prestigiose e qualificate) sulla pericolosità della vaccinazione.

La vaccinazione è pericolosa soprattutto per coloro che hanno già gli anticorpi o versano in particolari condizioni di salute, eseguire vaccinazioni di massa senza alcuna precauzione (ad esempio senza escludere i guariti da COVID-19 o i giovani), senza eseguire test individuali di idoneità e anamnesi, è stato ed è tutt’ora un atto criminale, un crimine contro l’umanità. Questo crimine è avvenuto perché si voleva vaccinare il maggior numero possibile di persone nel minor tempo possibile, come si farebbe con animali d’allevamento.

Il consenso informato è stato firmato senza la minima consapevolezza, nessuna informazione è stata fornita e quasi nessun medico o paramedico si è preoccupato di seguire gli esiti della vaccinazione. E’ stata un’operazione di massa come ad una catena di montaggio, vi erano solo ingranaggi e vittime inconsapevoli.

Sul Green Pass evito di intervenire, l’ho già fatto in precedenza e ci tornerò in seguito. Riprendendo un paragrafo precedente a proposito degli stupidi (Carlo Cipolla docet) che vorrebbero si vaccinassero tutti anche costringendoli con la forza e che di conseguenza invocano il Green Pass esibendolo a ogni piè sospinto come fosse un’onorificenza di cui andar fieri, a costoro voglio rammentare che solo il tempo rivelerà la verità, e temo che solo allora emergerà quanto siano stati stupidi, ma ovviamente non saranno in grado di capirlo, essendo appunto stupidi e avendo svolto il ruolo tipico degli stupidi, arrecare danni al prossimo e a se stessi.

Vedi anche. http://www.cavalieredimonferrato.it/

Foto dall’archivio de “Il Corriere delle Regioni”

Del 12 Agosto 2021

Most Popular

Recent Comments