martedì, 26 Ottobre 2021
HomeCULTURAPedagogia: Università e scuolaUniversità: "Studenti Contro il Green Pass" scrivono al Magnifico Rettore

Università: “Studenti Contro il Green Pass” scrivono al Magnifico Rettore

Nelle ultime 48 ore ci siamo accorti di non essere solo sottoposti al controllo riguardante gli accessi fisici della nostra Università, ma anche quelli digitali. Ora per entrare in Uniweb, la piattaforma di gestione dell’intera carriera studenti, è richiesta la conferma di avere o meno la certificazione verde covid19.


Noi Studenti Contro il Green Pass non possiamo accettare tutto ciò. L’estensione dell’infame tessera verde da parte delle istituzioni addirittura anticipa i decreti legge del governo. Di un governo che legifera ed esegue, in un Paese in cui il Parlamento ha di fatto svuotato i suoi poteri in virtù del potere esecutivo e che rappresenta indistintamente tutte le forze parlamentari. Alla magistratura, che confidiamo essere ancora un baluardo di indipendenza, noi volgiamo un disperato appello. Crediamo ancora nelle istituzioni sane di questo Stato. Intendiamo invitare l’Università a ritirare questa violazione del diritto allo studio e violazione della privacy nei confronti di dati sensibili e sanitari degli studenti, anche percorrendo vie legali.


Abbiamo inviato il seguente messaggio al Rettore come prima risposta, in difesa di tutti gli studenti che oggi non hanno il lasciapassare o coraggiosamente si rifiutano di presentarlo, comprendendone il valore di strumento di discriminazione sociale.

Noi Studenti contro il Green Pass dell’Università di Padova rivendichiamo il diritto di ognuno ad avere un pasto caldo e gustoso da consumare in un luogo asciutto e protetto dalle intemperie, nel rispetto della dignità umana. Proprio per questo abbiamo indetto, in data giovedì 23 settembre 2021, un presidio presso la mensa Nord Piovego, in seguito alla decisione arbitraria della mensa
stessa di garantire un pranzo caldo esclusivamente ai possessori della tessera verde. Chi non possiede il green pass, infatti, si deve rassegnare ad un pasto freddo d’asporto.

La lettera al Magnifico Rettore

Magnifico Rettore,


siamo studenti il cui diritto allo studio, incredibilmente, è appena stato subordinato alla indebita comunicazione di dati sensibili e sanitari non solo per accedere all’Università, ma addirittura per usufruire del sito Uniweb, indispensabile per iscriversi ai corsi, visualizzare gli avvisi dei docenti, scegliere il piano studi e molto altro. Poiché nessun decreto né legge vigente vi autorizza a limitare (non già l’uso fisico degli spazi universitari, bensì) l’accesso alla piattaforma digitale ed ai relativi servizi, la vostra indebita pretesa appare contraria alla legge, insensata (non avendo alcuna valenza sanitaria) e ricattatoria.


Avvisiamo pertanto che, entro sette giorni da oggi, ove aveste a continuare ad impedirci di accedere liberamente alla piattaforma, adiremo la competente autorità giudiziaria senza ulteriore preavviso a tutela dei nostri calpestati diritti.


Distinti saluti

Studenti Contro il Green Pass – Padova

studenti@controilgreenpasspadova.it

Ricevuto e pubblicato il 23 Settembre 2021

Most Popular

Recent Comments