mercoledì, 8 Dicembre 2021
HomeSCIENZAScusate il ritardo di Stefano Montanari

Scusate il ritardo di Stefano Montanari

Negare l’evidenza è un atteggiamento tipico di una certa categoria di colpevoli e, a fianco, degli stupidi.

Che l’uomo sia il più stupido tra gl’inquilini di questo pianeta è confermato al di là di ogni dubbio anche dal suo ingenuo negarlo, dipingendosi in autoritratto come “principe del creato.” Basterebbe osservare come l’uomo sia il solo essere vivente che si comporta contro le leggi della natura e come sia pervicacemente convinto di poterlo fare. Questo da qualunque punto di vista si osservi la pretesa, per aggiungere un’altra prova incontestabile. Il comportamento si attua applicando la figlia, non di rado degenere, della scienza, vale a dire la tecnologia, e questo si giustifica eticamente autoconvincendosi di avere il diritto di farlo. A margine, si collocano le leggi promulgate a raffica, spesso in contraddizione con quanto già decretato, e a volte in contrasto con la chimica, la fisica, la biologia… Insomma, in contrasto con la natura.

I pochi che hanno la pazienza di leggermi sanno del mio essere agnostico per quanto ha a che fare con la religione, sospendendo io ogni giudizio per quanto riguarda l’esistenza di dio o, almeno, per quanto riguarda le funzioni che vengono correntemente attribuite all’entità. Questo non toglie che molto di quanto è avvenuto e sta avvenendo sia stato in qualche modo annunciato nelle scritture antiche di più di una religione.

La ribellione alle leggi divine o, se si preferisce, naturali è abbondantemente descritta nella vicenda di Lucifero, con tanto di conclusione infernale che è superfluo riassumere. Oggi, stupidamente ingenui, stiamo ripercorrendo lo stesso cammino con il cosiddetto transumanesimo, illudendoci di poter sostituire l’uomo così com’è con un essere semisintetico capace di “ragionare”, di “scegliere” e, come passo prossimo e ineluttabile, di provare sentimenti. Inutile aggiungere che questo essere è immaginato come superiore all’uomo “naturale”. Che si tratti di un obiettivo possibile è, appunto, possibile. Obiettivo sì, ma che si possa centrare il bersaglio, innaturalmente terribile com’è, è del tutto impossibile. Che le menti luciferine finiscano dannate, non saprei dire. Che a condannarle sarà la storia futura esistono pochi dubbi.

Oggi stiamo vivendo il momento di passaggio verso quell’obiettivo e siamo tutti coinvolti, a partire dai bambini che costituiscono l’investimento più ovvio. Su di loro si esercitano violenze che, forse, nemmeno il mitico dottor Mengele al culmine della forma avrebbe potuto immaginare, mancandogli le conoscenze “scientifiche” necessarie, le tecnologie e la possibilità pratica di raggiungere ogni angolo del globo. Oggi abbiamo fatto passi da gigante, e se dovessi pronosticare in quanto tempo l’obiettivo sarà raggiunto, direi che siamo vicinissimi alla meta.

Il progetto prevede pure un drastico sfoltimento della popolazione, il che si pone in linea con quanto riportato da parecchi testi sacri di tante religioni, e il diluvio universale ben noto ne è un esempio condiviso un po’ dovunque. Per raggiungere la meta si può alterare artificialmente l’ambiente e, magari, non fare arrivare i soccorsi necessari. Poi ci sono i vaccini, esattamente come previsto un po’ più di un secolo fa da Rudolf Steiner. E poi, ancora una volta i greci c’impartiscono una lezione, e stavolta lo fanno o, meglio, lo fecero millenni fa con il mito di Prometeo che, forse, non tutti conoscono per intero. La parte meno nota è il pensiero di Giove il quale, irritato dalla stupidità dell’uomo, stava pensando di eliminarlo dal mondo. Subito, però, si accorse che sarebbe stato il fuoco rubato da Prometeo e regalato all’umanità a togliergli l’incomodo del lavoraccio necessario per la strage. L’uomo si sarebbe sentito onnipotente e, stupido com’è, avrebbe sfidato le leggi immutabili dell’universo, con questo suicidandosi. Scusate il ritardo: stiamo arrivando.

Come spesso accade, anche in questo caso non manca il lato comico: te lo dicono. Sì: non c’è niente di realmente segreto, essendo tutto ampiamente documentato e riferito apertamente da chi lavora al progetto, almeno per quanto riguarda i piani alti, dato che il resto altro non è se non bestiame da lavoro e da reddito. Ed è proprio quel bestiame a fornire la mano d’opera e persino il denaro. In tutto questo è compresa pure la cessione incondizionata della propria salute e la schiavitù dei propri figli. Se non è comico questo…

Vedi anche:  https://www.freehealthacademy.com/

Foto dall’archivio de “Il Corriere delle Regioni”

Fonte: https://www.freehealthacademy.com/blog/scusate-il-ritardo  del 22 Novembre 2021

Most Popular

Recent Comments